Vermi sottili e bianchi nelle feci, mi sapete dire cosa sono?



Answer:
Sei marcio amico..

Sono i figli della tenia che ti sta consumando le interiora..
che schifo
spero che tu stia parlando del tuo cane....
se sono le TUE feci sono cacchi amari
verme solitario , ss lui ma qualcosa a lui collegato (???)
ma che cavolo è un film dell'orrore...
si chiamano ossiuri..
vengono se ti mangi le unghie e quindi immetti dello sporco nel tuo organismo..
non usare la stessa biancheria dei tuoi familiari perche sono contagiosi..
passano con uno sciroppo che puoi chiedere in farmacia..
devi andare da un medico per farti prescrivere un vermifugo.
non aspettare troppo tempo...
credo che si chiamino ossiuri e sicuramente ci sono cure per eliminarli ciao , vai dal medico.
come hanno già detto sono gli ossiuri...
http://www.pediatriapratica.it/ossiuri.h...
Come ha detto ivy&eby,massima pulizia e igiene,altrimenti impesti tutta la famiglia...
probabilmente ossiuri..Vai dal medico, si eliminano facilmente . E lava bene le mani, spazzolando anche sotto le unghie
Io andrei a farmi controllare da un medico cmq sono parassiti e probabilmente ti darà qualche disinfettante intestinale...
e si caro mio... gli ha avuti mia mamma da adolescente... sono tipici del modo scorretto di nutrirsi...pensa che possono arrivare ad invaderti l'intestino.... lei ha dovuto fare prendere delle medicine...

Esistono diversi tipi di vermi e parassiti che vivono negli intestini e che causano diverse malattie. Ecco i vermi più comuni:
Ascaridi, Tricocefali, Tenia, Ossiuri, Ankilostomi.
I primi tre si trovano nella sporcizia e si possono vedere nelle feci o nel vomito. I due ultimi non sono invece visibili ad occhio nudo, ma possono causare infezioni gravi. Quando un bambino dimagrisce, non ha appetito, ha nausee o vomito, male al ventre, edemi, pruriti, bisogna pensare ai vermi e deparassitarlo.

Ascaridi
E' un lungo verme di 20 / 30 cm di un coloro bianco o rosa.

Modo di trasmissione
Per mancanza di igiene: le uova contenute nelle feci arrivano alla bocca di un'altra persona.

Malattie causate
Le uova delle ascaridi inghottite diventano dei piccoli vermi che vano nel sangue fino ai polmoni, cusando pruriti in tutto il corpo o una tosse secca. A volte può causare polmonite con tosse con espettorazioni di sangue. I grandi vermi negli intestini possono causare mali al ventre, vomiti, debolezza generale.

Prevenzione
Utilizzare le latrine, lavarsi le mani con il sapone prima di toccare gli alimenti, proteggere il cibo dalle mosche. Si cura con la piperazina

Ossiuri
Piccoli vermi lunghi circa un cm. Di colore bianco.


Modo di trasmissione
Ogni verme depone migliaia di uova all'esterno dell'ano che provocano pruriti. Quando il bambino si gratta le uova passano nelle unghie e poi nel cibo che il bambino tocca e che lui, o altri, portano alla bocca. Gli ossiuri, a causa del prurito che provocano, possono impedire al bambino di dormire.

Prevenzione e cura
La cura puù importante è l'igiene. Non basta deparassitare sovente il bambino. Se l'igiene non è osservata, i vermi ritornano.
Se si osservano le norme fondamentali dell'igiene in sei setitmane i vermi scompaiono senza farmaci particolari. Altri elementi utili sono:

Mettere al bambino pannolini ben stretti per evitare che si gratti il sedere con le dita.
Tagliare le unghie molto corte.
Lavare e cambiare spesso il bambino. Al mattino, appena alzato, procedere ad un'igiene intima accurata. Non solo pulirlo, ma lavarlo accuratamente con sapone dopo un'evacuazione, senza dimenticare le mani.
Se si riscontrano vermi curarlo con la piperazina.
Quando si cura il bambino per questi vermi, bisogna curare tutta la famiglia.

Tricocefali
Lunghi da 3 a 5 cm, di un colore rosa o grigio. Come per gli ascaridi anche questo verme è trasmesso per mancanza di igiene. Di solito non causa malattie gravi. Quando sono numerosi possono causare diarrea.
Se il verme causa qualche problema bisogna somministrare del tiabendazolo (Mintezol) oppure del Vermox .

Ankilostomi
Lungo un cm di un color rossastro grigio plumbeo. Si vede con l'analisi delle feci, raramente a occhio nudo.

Modo di trasmissione e malattie causate
Il ciclo di trasmissione è il seguente:

I vermi entrano dalle piante dei piedi dei bambini che camminano a piedi nudi.
Qualche giorno dopo aver penetrato nell'organismo i vermi arrivano ai polmoni attraverso il sangue. Il bambino può avere una tosse secca con un po' di sangue.
Qunado il bambino tossisce i vermi salgono in gola e sono inghiottiti.
Alcuni giorni più tardi il bambino ha male al ventre e diarrea.
Quando i vermi arrivano negli intestini, si nutrono di sangue provocando un'anemia che può essere grave.
Le uova dei vermi escono con le feci del bambino e un altro bambino che cammina a piedi nudi, può prenderli.

L'infezione causata da questi vermi è una delle malattie più pericolose dell'infanzia. Un bambino anemico, pallido o che mangia la terra, ha probabilmente questi vermi. Lo si può accertare con l'analisi delle feci. Si somministra allora del tiabendazol sotto forma di pastiglie o sciroppo. Ma bisogna anche trattare l'anemia e evitare che il bambino cammini a piedi nudi.

Tenia o verme solitario
Negli intestini può raggiungere i due metri di lunghezza, ma nelle feci si vedono solo dei pezzi di verme o anelli di un cm. Di un colore bianco.

Modo di trasmissione
Consumo di carne di maiale o di bue non sufficientemente cotta. Ciclo di trasmssione:

Il maiale, il bue, lo zebu, inghiottano le uova del verme solitario mangiando gli escrementi umani.
Le uova si trasformano in larve cistiche annidandosi nella carne dell'animale.
L'uomo mangia la carne mal cotta inghiottendo così le cisti.

Le cisti possono causare male di testa, convulsioni. Possono anche arrivare al cervello dell'uomo causando forti dolori e provocando anche la morte. Le cisti si installano nel cervello quando si inghiottono con la bocca le uova contenute nelle feci.

Cura
Si utilizza soprattutto la niclosamide (tridemina Yomesan), o il Vermox.

Amebe
Un altro parassita comune e diffuso è l'ameba. Non è un verme, ma un “animaletto” che si vede solo con il microscopio. La malattia è trasmessa dagli escrementi di persone con l'amibiasi. Le feci, per mancaza di igiene, contaminano l'acqua che si beve o gli alimenti infettando così le persone che le assorbono.

Sintomi
Nelle persone in buona salute i portatori di amebe passono di solito inosservati. Mentre nelle persone deboli e nei bambini le amebe possono causare forti dissenterie con sangue nelle feci. Le dissenterie vanno e vengono con alternanza di stitichezza. A volte le amebe possono provocare ascessi al fegato molto dolorosi con febbre. Una volta accertata l'ameba la malattia è curata con il Flagyl .

Bilarziosi
E' una malattia causata dalla presenza, nel ventre dell'uomo, di parassiti (piccoli vermi) chiamate bilarzie.
Si prende la malattia facendo il bagno nei fiumi o camminando a piedi nudi nei corsi d'acqua o negli stagni spesso infetti.
Questi parassiti provocano diarrea, sangue nelle urine. Gli effetti possono durare anni. I sintomi sono di solito:

Prurito
Febbre
Sangue nelle urine
Diarrea
Ventre gonfio

Se la malattia non è curata i parassiti distruggono il fegato, la milza o i reni e provocano la morte.

Trasmissione
La malattia si prende nelle acque infette, soprattutto nelle ore calde della giornata. Non si prende la malattia bevendo l'acqua. Quando si entra nell'acqua a piedi nudi e si rimane almeno per una decina di minuti, sia per fare un bagno, sia per attraversare un guado abbastanza lungo, lavare indumenti, fare la propria toilette. Le larve sono presenti solo nelle acque dolci. Le larve entrano nnel corpo umano in questo modo:

Una persona malata urina nell'acqua
Le urine contengono uova del verme
Le uova si schiudono e vanno in una specie di lumaca
Le giovani larve lasciano la lumaca e entrano nella persona umana
Così una persona che entra in quest'acqua infetta dalle urine di una persona malata prende la bilarziosi.

Le persone più esposte alla malattia sono coloro che sono abituati a vivere a piedi nudi, ai bordi di stagni o corsi d'acqua, o che per ragioni professionali sono spesso a contatto con l'acqua

Risicultori
Cacciatori
Pescatori
Casalinghe e domestiche
Bambini tra i 6 e 15 anni



Note complementari sui vermi
L'ankilostoma ******* 0,2 ml di sangue al giorno e vive 6 anni. Durante la sua vita avrà consumato l. 0,43 di sangue.
Un ankilostoma femmina depone 18.000 uova al giorno: in un mese saranno sparse nella natura da un malato con 27 coppie di ankilostomi, 14.580.000 uova.
Se in un ammalato si trovano 2000 uova per ogni grammo di feci, e se l'ammalato emette 150 grammi di feci al giorno, saranno disseminati:

in un giorno: 300.000 uova
in un mese: 9.000.000 di uova
in un anno: 108.000.000 do uova

Una ascaride femmina depone 200.000 uova al giorno e può vivere un anno. Durante la sua vita avrà deposto 73.000.000 uova.
Se un ammalato porta 46 ascaridi, di cui la metà femmine adulte, emetterà ogni giorno 9.200.000 uova, e ogni mese 276.000.000 uova.
Se un bambino ha un grosso ventre porta circa 340 ascaridi adulti nei suoi intesitni, e se un ascaride pesa in media 4 g., il bambino trasporta e nutre kg 1,360 di vermi.


spero per te che tu non abbia questo problema... baci
Sei uno che fruga nella m3rd4 ...
sono vermi intestinali, ascaridi o ossuri.
Puoi curarti con uno sciroppo
Ossiuri. Li ho avuti ank'io quando ero piccolo dopo aver mangiato del gorgonzola :(

mi sembra ke avevo preso uno sciroppo x guarire, ma cmq devi chiedere a qualche medico
Ti sei beccato una parassitosi intestinale.
Sono vermi che hai assunto o con gli alimenti a con le mani sporche..........
Vai da un medico e fatti dare una cura............passa tutto presto
bleahhhh......
Io non ho nulla da dire, ma visto il mio nick dovevo essere presente!
se il medico di base non c'è vai in ps!!! non aspettare
li ho avuti qnd ero piccola, perchè mangiavo le unghia fino all'osso!si kiamano ossiuri,sono molto fastidiosi, danno prurito e non riesci a dormire!cmq non preoccuparti, vai dal medico ti dara uno sciroppo e passerà tt in poko tempo se l'infezione non è particolarmente sviluppata!mi raccomando alla pulizia, lava sempre le mani!non metterle in bocca!è difficile prenderli dagli alimenti, il più delle volte sono dovuti agli oggetti che tocchi!ho sentito anke ke è molto frequente nelle xsone ke s mettono le dita nel naso:)!!nn è una battuta!cmq stai tranqui, passa tutto senza problemi!ciao!
per ivy&bay
è probabile che siano ossiuri...ma certo non vengono perchè si mangiano le unghie....altrimenti io dovrei averli sempre...e ti assicuro che non li ho....
Si prendono se le unghie sono contaminate, ovviamente....

Comunque andate a questo sito c'è tutto
sono ossiuri ma sono più tipici dei bambini che si toccano l'ano, mettono la mani in bocca e si reinfettano. se invece hai dimagrimento o molta fame e tutto sommato non ingrassi mentre prima ingrassavi se mangiavi tanto o non avevi tanto appetito, hai frequente diarrea e/o intenso sforzo defecatorio, le analisi ti dicono che sei anemico ed elimini con le feci dei cilindretti bianchi immobili (proglottidi) allora potrebbe essere una teniasi (tenia solium o saginata)...consiglio cmq esame parassitologico delle feci e scotch test.
Sei messo male, rivolgiti da un dottore.

Rispondere all'alberino dall'utente, la precisione del soddisfare della garanzia di QnAit.com non

  • PRACTiL 21?
  • Quanto costa farsi devitalizzare un molare?
  • Mariaaaaaaaaaaaaaaaaa?
  • Una domanda precisa per le ragazze che fanno nuoto...?
  • Ma l' operazione agli occhi col laser è completamente sicura?
  • S.O.S test fertilità??
  • Ho sempre fame e spesso di dolci e cioccolato...cosa posso fare per stare a dieta?
  • Cerco uno specialista, serio, che curi la bulimia in provincia di roma. mi sapete dare un'indicazione?
  • Come si fa a far diventare i denti bianchissimi?