Come morire da soli senza provare dolore?

Come ci si puo uccidere da soli senza provare dolore?

Risposte:
In tanti modi:sparandosi in testa o in bocca, avvelenandosi con un cocktail di farmaci, o tramite esalazione di monossido di carbonio (detta anche morte dolce perchè si muore dopo essersi addormentati).
Scusa, ma perchè questa domanda?spero sia solo curiosità la tua!
Sparandosi in testa
gas
beh visto che non ho mai avuto modo di provare questa esperienza (x fortuna) non saprei proprio dirti...visto ke voglio rimanere VIVO x molto molto molto tempo!!!
Ma se uno muore come può dirti se è doloroso il sistema che ha usato.Cosa vuoi che ne sappiamo noi.Chiediamoci come vivere bene visto che siamo vivi!
Ohi, fermati, che intenzioni hai ? spero non ti passino strane idee per la testa.
Meglio non affrontare questo argomento, qui .
Devi vivere !
Mamma mia che tristezza. ma come ti vengono queste idee?
Ma quanto sei banale, si vede che la depressione non hai mai sfiorato la tua esitenza, altrimenti non penso faresti domande del genere. Sai, ci sono persone che stanno male sul serio, persone che soffrono realmente certe pene e, che pensano costantemente al suicidio. Farne scherno per le tue stupide curiosità, mi pare una vigliaccata.
ma sei matto? ke domande fai... w la vita
ci sono tanti modi per morire senza provare dolore
spararsi un colpo in testa, iniezione letale, gas, etc. Ciò che prova dolore è sapere di morire, sapere di lasciare la vita.
Se te lo dico vengo forse accusata di omicidio!
monossido di carbonio, cioè con lo scarico dell' auto, è come addormentarsi

non è che ti stai x suicidare? te lo chiedo perchè non vorrei rischiare di averti sulla coscienza, se poi segui i miei consigli
Restando solo.
Sempre solo.
Sempre e solo tu... senza vedere mai nessuno.
Questo modo di morire ha un grande vantaggio: permette di risorgere!
Infatti non appena qualcuno ti verrà a cercare per vedere che fine hai fatto, ti accorgerai che è una di quelle tante persone che ti amano per come sei... e tu nemmeno te ne accorgi.
Prova a vivere invece di provare a morire...Dai!
Non te lo dico...ciao
Morire e dolore sono due parole che vanno a braccetto.
Non esiste morte senza dolore.
Hai 19 anni e fai di queste domande. Se hai coraggio affronta la vita, vigliacco ! Io all'età partivo a fare 18 mesi di militare (di leva, amico), Ne ho passate tante e tutt'ora ne passo .. ma sopravvivo. Ciao Lallo
Se uno non ha paura di morire...però ne ha del dolore....è un pò un controsenso. Quando uno arriva al punto di voler morire non si preoccupa tanto di soffrire visto che la morte è la liberazione dalla sofferenza. Evidentemente sei in una situazione critica ma non mollare! Tutti pensiamo una volta nella vita di tagliare la corda (almeno io l'ho fatto e per ragioni ben più gravi di quello che si possa pensare) ma non ho ceduto ed oggi ricordo quei pensieri con tenerezza e tranquillità!
succederà anche a te!
il piu' grande suicidio senza un dolore fisico e' sicuramente il suicidio psicologico...e te gia' l'hai messo in atto....
non pensare queste cose ma cerca di trovare dei motivi validi per affrontare la vita.
Per morire da soli senza provare dolore esistono numerosissimi metodi; in ogni caso penso che nassuno muoia veramente da solo e che a soffrire rimangano in vita tutte le persone che ti vogliono bene.
facendo tantissime volte sesso senza fermarsi mai fino alla fine
per tua informazione quello che voi lasciare lo troverai al di la moltiplicato prima di prendere una decisione preoccupati di risolvere se no starai peggio pensaci e leggi qualche libro sul argomento poi distruggere il soma ma anima e eterna non sbagliare pensando di scappare dalle tue responsabilità le troverai e dovrai pagare il conto che e molto Più salato di quello che stai pagando adesso auguri e pensieri positivi
la depressione schiaccia le persone in una morsa devastante...non e' una questione di vigliaccheria nell' affrontare la vita e solo delusione
la poca stima e il chiudersi in se stessi, il pensare di buttare via il tempo, gli scherzi degli amici che vengono interpretati come offese, l' amore che ancora si cerca di trovare o che non corrisponde, lamenti da pianto e quel inutile rodersi il fegato, l' estrema sensibilita'...
state tranquilli ...il depresso ne ha passate tante.
l' unica cura e' l' attenzione delle persone care, che sono talmente ignari che non ne sanno nulla.oppure fanno i finti tonti e invece di aiutare in qualche modo, ridono e offendono.(dare del vigliacco ad un depresso e' come pugnalarlo se poi e' detto da un famigliare poi...)
basta di solito una carezza e un po' di conforto per sentirsi meglio, ma il depresso non si vuole bene...bisogna insistere tanto e tanto.ne esce solo con l' aiuto delle persone care

Rispondere all'alberino dall'utente, la precisione del soddisfare della garanzia di QnAit.com non

  • Secondo voi, sono pazzo, per il fatto che non voglio più vivere, nè aver a che fare con voi persone?
  • due belle domande?
  • Secondo voi l'eutanasia è richieta più dal paziente o dai medici e personale infermieristico?
  • come affrontare l' ansia ??
  • La FIBROMIALGIA è curabile?
  • che cos'è l'efedrina? cosa provoca se presa in capsule?
  • Credete nel Reiki??
  • Che vuol dire strabismo di venere? E come lo si guarisce, se possibile?