Perchè viene la candida?

a cosa è dovuta la candida!? cosa senti e come si manifesta? come si cura?

Answer:
PRURITO INSISTENTE E BRUCIORE LIEVE
SICURAMENTE UN SENSO DI FASTIDIO...

LA CANDIDA PUO' VENIRE PER VARI MOTIVI...
A VOLTE ANCHE SOLO QUANDO SI E' DEBILITATI
DOPO UNA CURA ANTIBIOTICA

A VOLTE SI PRENDE SESSUALMENTE

NIENTE DI CHE COMUNQUE.

CURA CON CANESTEN E/O GYNO CANESTEN

PER SOPPORTARE MEGLIO IL PRURITO BIDE' CALDI CON ACQUA E BICARBONATO!
contaminazione
fungo
prurito
antifungini specifici
la candida è presente in tutte le donne però la sintomatologia varia. ci può essere a chi da prurito bruciore e piccole perdite filamentose bianche oppure asintomatica che si manifesta ogni tanto. la curi con delle creme semplici. è dovuta a un batterio...

http://www.medicinaoltre.com/patologie/p...
La candida e' un fungo che vive anche nel nostro intestino, insieme ad altri batteri e funghi. Puo' capitare che durante il ciclo, quando il pH vaginale non e' acido quanto dovrebbe, favorita dalla presenza dell'assorbente che ne facilita il "viaggio" dall'ano alla vagina, la candida possa colonizzare la vagina e dare candidosi (l'infezione da candida). Questo puo' succedere anche in seguito ai rapporti sessuali o all'uso di contraccettivi estroprogestinici (pillola) che variano il pH vaginale. Si manifesta con prurito, bruciore e perdite biancastre e pastose (tipo ricotta).
La candida va curata con antimicotici (solitamente il fluconazolo) da assumere per via orale e con antimicotici per uso topico (pomate od ovuli).
Bella domanda! La candida dipende da un batterio che vive nella vagina e forma delle colonie al suo interno.
I sintomi variano da perdite biancastre miste a prurito, fino a bruciori e secchezza vaginale.
Il tutto compromette i rapporti sessuali, perché non si tratta di un vero dolore, ma di un fastidio continuo e difficile da sedare.
Per curarla esistono antibiotici, creme, lavande vaginali, pomate miracolose, rimedi omeopatici e pastiglie potentissime (Diflucan e simili), ma può riacutizzarsi in qualsiasi momento ed è comunque un dannato fastidio!
La candida si scopre molto facilmente: basta fare un tampne vaginale, anche in casa e farlo analizzare in laboratorio.
Forse un medico ti sarebbe dire molto di più, sorry.
La candida è un fungo vaginale...si manifesta con un fastidiosissimo prurito vulvo-vaginale...si cura con lavande vaginali e ovuli vaginali, per lenire il prurito fai il bidet con Pevaryl soluzione cutanea per genitali esterni. Una raccomandazione...anche il tuo partner per almeno 10 giorni deve fare il bidet con Pevaryl e niente rapporti sessuali!!! Ciao ;-)
http://it.answers.yahoo.com/question/ind...
LA CANDIDA E UNA MALATTIA CHE SI TRASMETTE SESSUALMENTE,MA NON SOLO ANCHE PRENDENDO ALCUNI MEDICINALI.SE VUOI SAPERE DI PIÙ VAI QUI.
http://isd.olografix.org/faq/faq_candida...
Ti hanno già risposto in molti e bene, vorrei solo aggiungere che essendo un fungo che vive normalmente nel nostro corpo, è facile che torni a farsi viva anche dopo che l'hai curata. A volte la candida diventa sistemica, e lì sono cavoli amari (nulla di grave, ma molto fastidioso). A me capita che in periodi di stress sia psicologico che fisico (ad esempio se prendo degli antibiotici) torni a farsi viva, o, e questo ancora non me lo spiego, se ho rapporti sessuali (con mio marito eh, quindi niente di strano) per tanti giorni consecutivi. Capita anche che venga fuori in gravidanza.
E' uno stramaledetto fungo che non so come si prende ma porcaccia miseria se da fastidio... un prurito da paura! In sto caso si va dal medico che ti prescrive degli antibiotici!


Ho uno spiacevole ricordo di quando mi è capitato anni fa.... a causa della candida ma... anche se in realtà forse centra poco e la copa è forse è un po' + mia.... ho mischiato alcool (solo un cocktail a base di rum) e antibiotici.... un errore di distrazionie che mi ha fatto stare male di brutto.... vomito, malessere e tremore alle mani per un giorno intero.... INDESCRIVIBILE!!!!
Definizione
la Candida Albicans, detta anche Monilia è una forma di lievito che normalmente resta confinato nel colon, ma, in condizioni anomale può localizzarsi anche in altre sedi, ad esempio nell'ambiente vaginale (dove vi è un Ph acido cha va da 5.0 a 4.0); sulla pelle, causando le classiche macchie fungine; nella bocca dei neonati causando il mughetto e sulle unghie delle dita dei piedi, causando i piedi d'atleta.

La Candida vive come ospite in tutti gli individui sani e non diventa pericolosa fintanto che:

il Sistema Immunitario è funzionalmente efficiente,
il pH (livello di acidità) intestinale si mantiene nei valori ottimali.
nel colon è presente una popolazione stabile di flora batterica amica (Lactobacillus acidophilus, B. bifidum, Lactobacillus bulgaricus, S. thermophilus and L. salivarius, ...),
Quali manifestazioni produce la Candida?
Genitali femminili. Il sintomo principale consiste di un forte prurito, che porta a grattarsi di giorno e di notte, ma che dona ben poco sollievo. Talvolta si presenta anche una perdita bianca (simile alla ricotta), un po' solida ed un po' liquida. In alcuni casi queste perdite sono così abbondanti da arrivare ad assumere un riflesso verdastro.

Vi possono essere bruciori costanti dopo aver urinato. La cute può essere interessata da chiazze rosse che, dalla zona all'esterno della vagina si possono estendere alla radice delle cosce, alle natiche per arrivare fino nel fondo schiena.

Genitali maschili. Nei genitali maschili l'infezione da Candida provoca numerose chiazze, piccole e lucide, di colore rosso e localizzate sul glande e sul prepuzio. Anche in questo caso i sintomi più fastidiosi sono il prurito e il bruciore.

Manifestazioni cutanee. Da vari anni compaioni nella letteratura scientifica internazionale numerose evidenze per cui alcune patologie dermatologiche, di cui non si conoscono le origini precise (eziologia), quali le dermatiti seborroiche e la psoriasi, siano in qualche modo correlate con l'infezione da Candida (vedi bibliografia in lingua inglese).

Altre manifestazioni (che possono dipendere anche da altri motivi):

allergie per cibi ed altre sostanze,
disturbi gastrointestinali, tra cui: sindrome da permeabilità intestinale aumentata, indigestione, bruciore di stomaco, rutti, gonfiore dello stomaco, gas, crampi, dolori intestinali, nausea, stipsi, diarrea, colite e ulcere,
eccessiva sensibilità ambientale,
funghi sulle unghie delle dita dei piedi (piedi d'atleta),
infezioni dell'apparato genito-urinario,
infezioni vaginali e difficoltà mestruali,
livelli anomali di zucchero nel sangue,
macchie fungine sulla pelle,
mughetto nella bocca dei neonati,
probemi cutanei,
spossatezza senza ragione.
Quali fattori possono scatenare un'infezione da Candida?
La Candida diventa pericolosa quando si verificano alcune condizioni favorevoli alla sua proliferazione, si trasforma allora dalla sua forma amichevole di lievito nella forma patogena miceliale, ovvero da lievito a fungo, ed incomincia ad invadere il corpo creando una vasta gamma di problematiche. Si parla allora di Infezione Cronica da Candida e, in lingua inglese, di Chronic Candidiais Syndrome o CCS.

Tra le condizioni che ne facilitano la proliferazione citiamo:

Sistema Immunitario poco efficiente,
riduzione della flora batterica amica, a causa di antibiotici, pesticidi o altro,
improprio pH (livello di acidità elevato) nel colon,
uso di antibiotici, cortisonici, antiinfiammatori, terapie immunosoppressive,
abuso di alcool e/o fumo,
abuso di zuccheri e lattoderivati,
mancanza di riposo,
mancanza di esercizio fisico,
malattie prolungate che stressano l'organismo,
presenza di zucchero nel sangue (questo fattore rende difficile la cura nei diabetici),
presenza di metalli tossici (ed es. Mercurio) nell'organismo.
La candida è un fungo. E' dovuta a diversi fattori: infezioni, rapporti nn protetti, anche stress forse. Solitamente è una sensazione di forte prurito, bruciore, perdite. Se dovesse capitarti consulta un ginecologo, solitamente la cura è a base di ovuli e qualche pomata.
mi sembra che in qualche risposta ci sia confusione!! é vero la candida può dare bruciori (ma non sempre), può dare soprattutto perdite biancastre, a volte dolore durante i rapporti..che si possono avere protetti da profilattico.. è importante non perdere tempo poiché può portare anche, per semplificare il nome, dei "taglietti" nella parte di pelle tra vagina e ano.. fastidiosissimi! Si cura con ANTIMICOTICI e non, come ho letto, con gli antibiotici, che invece possono portare INDIRETTAMENTE l'infezione da candidosi; questo perché nel nostro organismo sono presenti batteri "amici" che ci difendono (flora batterica dell'intestino per esempio, e della vagina appunto).. prendendo un antibiotico, per esempio per delle abominevoli placche alla gola, questo non va a colpire solo il batterio che ce le ha procurate ma"debilitano" i nostri batteri "buoni".. che non tengono più sotto controllo miceti e parassiti vari.. Antimicotici come ne sono stati scritti ma anche MICOSTOP crema vaginale e GINEXID schiuma ginecologica. Ed è ovviamente importante che anche il partner, ANCHE SENZA SINTOMI, faccia la sua cura.. altrimenti si rischia di giocarci a ping-pong..

Rispondere all'alberino dall'utente, la precisione del soddisfare della garanzia di QnAit.com non

  • Ecografia.?
  • Nome x bimbo\a?
  • Ovulazione??
  • Sono incinta di 8 settimane pero' il mio ragazzp non vuole il bambino cosa dovrei fare?
  • 1 pensiero carino x una 14n sinle a s.valentino?
  • Raga sono sempre io...sentite mah..?
  • Secondo voi, posso stare tranquilla una volta che ho assunto la seconsa pillola della seconda confezione?
  • Come vendicarsi...?
  • Una vergine puo' essere incinta?