Domanda di giardinaggio: cosa sono i succhioni e i polloni??

ho un ulivo sono tanti anni che nn viene potato (almeno 6)
mi hanno detto di potarlo dall interno... di nn lasciare mai 2 rami troppo vicini, e di eliminare succhioni e polloni... ma nn mi e chiaro come individuarli!
cosa sono???
inoltre: consigliate di tagliarlo adesso? xo potrebbe ritornare il freddo...

Answer:
Sono più o meno sinonimi ma per polloni si intendono i rami che nascono dalla base dell'albero principale. Possono essere attaccati al tronco principale al livello del terreno oppure a qualche centimetro di profondità. Per eliminarli definitivamente bisogna scoprire il terreno fino all'attaccatura e tagliarli rasenti al tronco. Per quelli ancora più profondi, se il terreno lo permette, si può intervenire con una vanga o una zappa da fare penetrare nel terreno parallela al tronco fino a tagliarli senza scoprirli.
I succhioni invece sono rami attaccati ad altri rami o al tronco principale ma ben fuori dal terreno. Si riconoscono per la loro forma caratteristica: sono perfettamente diritti e verticali.
Si chiamano succhioni proprio perchè a causa della loro verticalità assorbono avidamente i nutrienti che arrivano dalle radici e infatti crescono a una velocità sproporzionata rispetto agli altri rami. Anche questi vanno eliminati tagliandoli rasente al tronco. Per evitare che la ferita della potatura possa danneggiare l'albero a causa del freddo o di infezioni è consigliabile potarli all'inizio della primavera e mettere sulla ferita (specialmente se è estesa) un mastice cicatrizzante.
A seconda della forma dell'albero a volte i succhioni possono essere utili a riempire di rami le zone vuote. Per farlo bisogna costringerli a crescere non più in verticale ma in orizzontale o, comunque, con un buon angolo di inclinazione rispetto alla verticale. Si potano in cima per stimolare la produzione di gemme a legno sui lati, si piegano verso la direzione desiderata cercando di non romperli e si legano ad altri rami robusti. In questo modo cessano di "succhiare" e vengono stimolati a emettere altri rami produttivi soprattutto nella parte più orizzontale.

Per la potatura in genere ti hanno consigliato bene: togliere i rami di troppo, quelli paralleli, quelli intrecciati, quelli che tendono verso il centro, quelli troppo alti o troppo bassi. Accorciare quelli nella giusta posizione ma troppo lunghi. Sfoltire il centro per dare luce e aria all'albero. Potare a inizio primavera per stimolare la crescita di nuovi rami e a fine agosto per stimolare i rami a irrobustirsi.
i succhioni sono tutti quei rametti che partono alla base del tronco...hai presente???tanti piccoli ulivi....quelli tolgono forza alla pianta e sarebbe m,eglio eliminarli....
la potatura te la consiglio in autunno dopo la raccolta delle olive...per cui ...potatura il prossimo autunno e invece eliminina subito i succhioni!!!
ciao
Succhione o Pollone sono sinonimi e vogliono dire la stessa cosa e cioè identificano dei getti (rami dritti verticali molto verdi e a crescita veloce), che nascono direttamente dalle radici.
Questo è un sistema che l'albero usa in caso fosse tagliato al suolo, per sopravvivere, però su un albero innestato come il tuo e che fa frutti di buona qualità, questio on servono e percio' vanno tagliati il più in basso possibile. (L'ideale sarebbe di taglierli direttamente da dove spuntano dalla radice o dalla parte bassa del fusto).
Vanno tagliati perchè essendo molto vigorosi, indeboliscono l'albero a discapito della fruttificazione.
Nella potatura devi eliminare i getti centrali che vanno dritti verso il cielo e mantenere tre/quattro rami laterali grandi.
Ricordati che i frutti sono fatti dai rami laterali di seconda o terza generazione.
Ogni getto che parta dal fusto o dai rami grandi e non sia un ramo da tenere, va eliminato.
La potatura si fa quando viene freddo.
Dopo la potatura l'ulivo inizia a produrre dopo almeno uno o due anni.
I succhioni sono getti verticali molto vigorosi che nascono in genere da gemme pronte dei rami: hanno solo delle gemme a legno e vanno eliminati presto. Al bonsaista interessano quelli che nascono molto bassi dal tronco, poiché sono utili per farne ingrossare la base. Quando invece dei succhioni si sviluppano su un ramo non si deve permettere loro di provocare un ingrossamento irregolare del ramo stesso. Se si trovano nella parte alta del bonsai, guasterebbero completamente l'equilibrio delle proporzioni tra i rami bassi, che devono essere grossi e i rami alti che devono essere più sottili. Vanno quindi eliminati appena ci si accorge che la loro presenza può avere brutte conseguenze.


L'ULIVO Produce sui rami di un anno. Vanno perciò raccorciati energicamente. Si taglia fino a lasciare una gemma robusta che sostenga il nuovo ramo. Se non c'è, meglio tagliare alla base. Va ripulito da succhioni e polloni.
I succhioni sono dei ricacci che la pianta tende a fare durante la stagione, e' meglio potarli perche' sottraggono energia alla pianta stessa.
Polloni e succhioni non sono assolutamente la stessa cosa!!!
I succhioni si formano sui rami principali (pensiamo ad esempio ad una pianta da frutto potata nella maniera errata) ed hanno una direzione verticale, verso l'alto. Tolgono linfa alla pianta e vanno solitamente eliminati (fine inverno/primavera!!!). I polloni invece crescono vicino alla base del fusto. Avete presente il Tiglio? Ecco, alla sua base si formano sempre tanti polloni.
Per l'olivo: elimina i polloni! La chioma non toccarla, a meno che ci siano rami davvero troppo vicini o rinsecchiti!!

Rispondere all'alberino dall'utente, la precisione del soddisfare della garanzia di QnAit.com non

  • Tappeti persiani?
  • Quanti anni vive una pianta di rose?
  • Come evitare la tanto fastidiosa muffa sui muri?
  • Montare una cassaforte in casa?
  • Detraibilita' per costruzione abitazione principale ---HELP?
  • Pentola bruciata?
  • Quando conviene potare gli ulivi?
  • Vaporetto - me lo consigliereste?
  • Pavimento nuovo, di legno?